Benevento - sito web ufficiale della città - Dettaglio comunicato

Comunicato del 12/09/2018

Pantano-Olivola, pubblicato il bando per ripristinare la rete delle acque meteoriche Lo rende noto l’assessore ai Lavori Pubblici, Mario Pasquariello

L’assessore ai Lavori Pubblici, Mario Pasquariello, rende noto che è stato pubblicato il bando di gara per l’affidamento dei lavori di ripristino della rete delle acque meteoriche di contrada Pantano e contrada Olivola. La spesa complessiva dell’intervento ammonta a 275.000,00 euro ed è stata finanziata con decreto commissariale n. 167 del 28/07/2016 e n. 168 del 28/07/2016.


L’intervento nasce dallesigenza di ripristinare la funzionalità idraulica di un sistema fognario gravemente compromesso dallalluvione dellottobre 2015 nel tratto di attraversamento della strada ex-provinciale denominata Tangenziale Ovest, ora SS 88, con gravi conseguenze al sottopassaggio che sistematicamente, in occasione di forti piogge, si allaga e rappresenta una reale fonte di pericolo per la pubblica incolumità


Il percorso attuale della tubazione in calcestruzzo presenta un’evidente criticità in quanto risulta inaccessibile per operazioni di ispezione, manutenzione ed espurgo. Inoltre, il pozzetto di raccolta e di sedimentazione delle acque meteoriche provenienti dalla parte nord di contrada San Vitale è completamente otturato e danneggiato in più punti e non svolge più alcuna funzione.


Il vecchio percorso della tubazione in disuso sarà abbandonato ed al suo posto sarà realizzato un nuovo tronco fognario in PEAD spiralato a doppia parete che passerà al di sotto del sottopassaggio della SS 88, con pozzetti di ispezione e caditoie di raccolta. La pendenza longitudinale della strada sarà modificata in modo da eliminare la concavità di accumulo ed allagamento delle acque superficiali.


Il progetto prevede anche ulteriori interventi di consolidamento di scarpate, lungo le complanari alla SS 372 (complanare Benevento-Fragneto e complanare Fragneto-Benevento) ed il località Olivola in via G.B. Pirelli.


 


 


Altri comunicati

Torna alla Home Page

 

^ Top page