Benevento - sito web ufficiale della città - Dettaglio comunicato

Primo piano

 Decreto Legislativo n. 33 del 14/3/2013
Albo Pretorio on-line Autorità Garante dell′Infanzia e Adolescenza Regione Campania
 La tutela dei diritti dei minori
URP
 Servizi on line - Segnalazioni - URP
SUAP
 Sportello Unico Attività Produttive  Presenta la tua pratica on-line
Bandi Avvisi Graduatorie Ordinanze
 Database degli atti emanati dell’Ente ed eventuali FAQ (meramente di carattere consultivo, per gli atti ufficiali far riferimento alla sezione "Albo Pretorio on-line")
Raccolta differenziata
 - Porta a porta
 - Carta e cartoni
Bollino Verde IMU-TARES Piano Comunale Protezione Civile PUC RUEC API Sportello Autorizzazione Sismica Turni Farmacie Meteo Bacheca Sindacale

 


ATTIVITA' PRODUTTIVE

   Industria
Agricoltura
in aggiornamento
Commercio in aggiornamento
Artigianato in aggiornamento


Comunicato del 14/06/2018

Bene confiscato, chiesta al prefetto la costituzione di un tavolo istituzionale Mastella: “Dovrà comprendere anche la Regione, come ho anticipato ieri all’assessore Roberti”

Il sindaco Clemente Mastella ha chiesto stamani al prefetto Paola Galeone di farsi promotore della costituzione di un tavolo istituzionale relativamente alla questione dell’immobile di contrada Olivola confiscato alla criminalità organizzata, “invitando i soggetti interessati - tra i quali certamente le associazioni di solidarietà sociale, la Regione Campania e l’Agenzia nazionale per lamministrazione e la destinazione dei beni sequestrati e confiscati alla criminalità organizzata – al fine di esaminare tutti gli aspetti della questione ed agevolare, anche in termini di sostenibilità economica, l’utilizzazione del bene da parte del Comune o una destinazione alternativa, così da conferire effettività al diritto della collettività di riutilizzare i beni sottratti alle organizzazioni criminali e di riaffermare il significato simbolico insito nella destinazione dei beni in questione per finalità istituzionali o sociali”.


Nella nota trasmessa alla Prefettura il sindaco Mastella ha anche ricordato che nel corso del “sopralluogo effettuato dai rappresentanti del Comune e collaboratori del coadiutore, è stato accertato che l’immobile è stato oggetto di veri propri atti di vandalismo, di danneggiamento e di utilizzazione impropria, quale l’accumulo e lo stoccaggio di rifiuti speciali, da parte di persone non identificate che lo hanno reso assolutamente inagibile e inadeguato a qualsiasi impiego” e che “allorquando il Comune nello scorso mese di ottobre aveva manifestato interesse alla sua acquisizione, l’immobile era risultato in discreto stato di conservazione”.


Di qui, conseguentemente, la richiesta di costituire un tavolo istituzionale che comprenda anche la Regione Campania, così come anticipato ieri dallo stesso sindaco Mastella all’assessore regionale alla Sicurezza, Franco Roberti, a margine dell’incontro tenutosi a Villa Pignatelli per presentare il Piano per il lavoro della Campania.


Tutti i comunicati

 

^ Top page