Benevento - sito web ufficiale della città - Dettaglio comunicato

Primo piano

 Decreto Legislativo n. 33 del 14/3/2013
Albo Pretorio on-line Autorità Garante dell′Infanzia e Adolescenza Regione Campania
 La tutela dei diritti dei minori
URP
 Servizi on line - Segnalazioni - URP
SUAP
 Sportello Unico Attività Produttive  Presenta la tua pratica on-line
Bandi Avvisi Graduatorie Ordinanze
 Database degli atti emanati dell’Ente ed eventuali FAQ (meramente di carattere consultivo, per gli atti ufficiali far riferimento alla sezione "Albo Pretorio on-line")
Raccolta differenziata
 - Porta a porta
 - Carta e cartoni
Bollino Verde IMU-TARES Piano Comunale Protezione Civile PUC RUEC API Sportello Autorizzazione Sismica Turni Farmacie Meteo Bacheca Sindacale

 


ATTIVITA' PRODUTTIVE

   Industria
Agricoltura
in aggiornamento
Commercio in aggiornamento
Artigianato in aggiornamento


Comunicato del 11/01/2018

Un vertice stamani a Palazzo Mosti per la valutazione del rischio sismico nelle scuole L’Ufficio tecnico acquisirà tutti i dati utili ad avviare le procedure di valutazione

Convocata dal sindaco Clemente Mastella, si è svolta stamani a Palazzo Mosti una riunione per la valutazione del rischio sismico nella città di Benevento, soprattutto in ordine alle scuole e agli edifici pubblici.


Nel corso della riunione, a cui hanno partecipato l’assessore all’Istruzione, Rossella Del Prete, l’assessore ai Lavori Pubblici, Mario Pasquariello, e il dirigente del settore Opere Pubbliche, Maurizio Perlingieri, è stato dato mandato all’Ufficio tecnico del Comune di effettuare una ricognizione generale al fine di acquisire tutti i dati preliminari utili ad avviare le procedure di valutazione della vulnerabilità sismica degli edifici scolastici.


Al tempo stesso, è stato deciso di avanzare una richiesta al Governo nazionale e alla Giunta regionale della Campania per avviare una valutazione istituzionale comune al fine di mettere in atto un piano straordinario di interventi che consenta di fronteggiare il rischio sismico, anche alla luce del fatto che circa il 70% degli istituti scolastici campani non risulterebbe essere attualmente a norma.


Altri comunicati

Torna alla Home Page

 

^ Top page