Benevento - sito web ufficiale della citt� - IMU

Primo piano

 Decreto Legislativo n. 33 del 14/3/2013
Albo Pretorio on-line Autorità Garante dell′Infanzia e Adolescenza Regione Campania
 La tutela dei diritti dei minori
URP
 Servizi on line - Segnalazioni - URP
SUAP
 Sportello Unico AttivitàProduttive  Presenta la tua pratica on-line
Bandi Avvisi Graduatorie Ordinanze
 Database degli atti emanati dell’Ente ed eventuali FAQ (meramente di carattere consultivo, per gli atti ufficiali far riferimento alla sezione "Albo Pretorio on-line")
Raccolta differenziata
 - Porta a porta
 - Carta e cartoni
Bollino Verde
Ispezione prorogata al 31/12/2013

IMU-TARES Piano Comunale Protezione Civile PUC RUEC API Sportello Autorizzazione Sismica Turni Farmacie Meteo

 


ATTIVITA' PRODUTTIVE

   Industria
Agricoltura
Commercio
Artigianato


Comunicati ed avvisi

I tributi consistono in un versamento in denaro, dovuto per legge, che la Pubblica Amministrazione richiede ai contribuenti per finanziare attività e servizi pubblici.
L’importo dei tributi di norma è determinato per legge, ma lo Stato può anche individuare aliquote massime e minime (ad es. IMU) o semplicemente delle linee guida, lasciando poi agli enti
locali, attraverso i propri regolamenti, le scelte specifiche.



Definizione agevolata delle ingiunzioni di pagamento


AVVISO IMU E TASI ANNO 2014


 

  • ATTENZIONE: Nota illustrativa redatta, vista la complessità della materia, per facilitare la comprensione del nuovo tributo TARES e della successiva IUC applicati nel Comune di Benevento. Ulteriori quesiti o richieste di informazione specifica potranno essere rivolti all’Ufficio Tributi. (leggi qui)
  • ATTENZIONE: L’Ufficio Tributi ha elaborato tutte le autodichiarazioni TARES 2013. Si pregano gli interessati di recarsi presso i nostri uffici per ritirare le rideterminazioni del proprio, rispettivo conguaglio TARES 2013.
  • ATTENZIONE: Le quietanze del pagamento degli F24 riferite alla “TARES” ed alla “mimi IMU” NON devono essere inoltrate all'Ufficio Tributi poiché esse sono acquisite automaticamente dall’Agenzia dell’Entrate.
  • ATTENZIONE: i tributi ICI, IMU e TARES sono compensabili con eventuali crediti del contribuente secondo quanto stabilito dall'art. 17 del D.lgs N. 241/97.
  • ATTENZIONE: C'è tempo fino al 24 gennaio per pagare la terza rata Tares, inizialmente in programma lo scorso dicembre. Per il pagamento della Tares, e la maggiorazione allo Stato si usa l'F24 che i contribuenti hanno ricevuto a casa insieme all'avviso di pagamento. Chi non avesse ricevuto nulla e volesse pagare da se deve moltiplicare i metri quadri degli immobili assoggettati alla tassa (casa, garage..) per 30 centesimi e l'importo ottenuto è ciò che bisogna versare tramite codice tributo 3955 con F24 ordinario o semplificato, compilando la sezione 'EL', rateazione '0101', anno di riferimento '2013' nei modelli pre-compilati è barrata la casella 'saldo' ma questa scelta non è prevista per gli F24 online, per cui o si stampa e si va alla posta o non si barra. Per esempio, per una casa di 80 mq con garage da 14 mq, l'importo da pagare a titolo di maggiorazione Tares è di euro 28,2. Chi non ha ricevuto a casa l'avviso di pagamento può ritirarlo presso l'Ufficio tributi senza effettuare file oppure può pagare usando il modello di conto corrente postale approvato dal DM 14 maggio 2013: il N. di conto è 1011136627, bollettino intestato a PAGAMENTO TARES, indicando: Codice catastale del Comune (es: A783 Benevento, Codice identificativo dell'operazione (3944), Dati anagrafici e importo del pagamento (rifarsi alle delibere dei Comuni), che ti gli uffici postali essere disponibile presso tu. L'F24 può essere pagato presso sportelli bancari o con servizio di Home Banking via Internet. Per i correntisti del gruppo Intesa Sanpaolo (titolari di contratto Banca Diretta attraverso le specifiche funzionalità), e presso i tabaccai aderenti al circuito Banca ITB e Sportelli ATM del Gruppo Intesa Sanpaolo. Il versamento può essere effettuato in contanti, presso la banca con assegni bancari, ircolari o con addebito in conto corrente, presso gli sportelli bancari dotati di terminali elettronici idonei, tramite carta Pagobancomat, presso gli ufficio postali con assegni postali, carta Postamat o carte Postpay, bancomat.


^ Top page